La Palude Del Caimano (da Troppo Forte) – La Locandina Launch Project

la_palude_del_caimano_troppo_forte_carlo_verdone_by_federico_mancosu
Image 1 of 1

La passione che ho sempre nutrito per i primi film di Carlo Verdone, mi ha spinto a realizzare questa locandina che omaggia l’esilerante racconto che in “Troppo Forte” (1986), Carlo Verdone (nel ruolo di Oscar Pettinari) tiene tra gli studios di Cinecittà davanti ad alcune comparse in pausa. La scena in questione è senza dubbio uno dei frammenti più indimenticabili e divertenti del cinema del regista romano; lo sketch omaggia il mondo degli stuntmen e delle comparse nostrane e indirettamente, quel genere americano  “d’avventura” che tra gli anni ’70 e ’80 si è cercato di replicare in Italia con pellicole che si rifacevano a grandi successi come “Indiana Jones”, “Star Wars” e “1997: Fuga da New York”.

Il font utilizzato per la locandina è quello del cult-movie “Cannibal Holocaust”. La testa di Verdone è presa dalla foto che in “Troppo Forte”, Oscar Pettinari presentava ai casting di Cinecittà. L’illustrazione dell’anaconda è tratta da un bellissimo libro della Taschen dedicato alle cover di alcuni magazine americani per adulti anni 50/60/70. Mentre i nomi degli attori e del regista sono degli pseudonimi, per esempio Richard Stuyvesant era uno di quelli di Mario Brega, Linda Heveret era quello di Moana Pozzi, Gianna Lou Muller è il vero nome di Nadia Cassini, Roger Drake è il nome che utilizzò il regista Ruggero Deodato (Cannibal Holocaust) per girare dei film e così via per tutti gli altri. Naturalmente come non potevo far produrre la pellicola dalla “Murena Film”, strizzando l’occhio a “Medusa Film” e citando il personaggio che in “Troppo Forte”, Oscar Pettinari/Verdone sfida in motocicletta tra le cave.

Per chi volesse stamparsela su un foglio A4, può CLICCARE QUI per scaricarla in formato pdf a 150 dpi di risoluzione.

Rettifica 05/2009: All’ultima cena del fan club ufficiale di Carlo Verdone, dei ragazzi hanno stampato la locandina e l’hanno consegnata di persona a Verdone, che ha apprezzato l’idea e la realizzazione. Piccole soddisfazioni.

 

Per chi non conoscesse o non ricordasse la scena del racconto de “LA PALUDE DEL CAIMANO” tratta dal film “Troppo Forte”, ve la pubblico qui direttamente da Youtube: